Avvisi

Eterna Splendo” – Mostra Personale di Carla Nico a Genzano di Roma dal 15 ottobre al 06 novembre

Ad un anno dalla mostra “Questa mia terra”, l’Università Appia APS è lieta di presentare una nuova rilevante iniziativa culturale. Le mura dello storico palazzo Sforza Cesarini di Genzano di Roma accoglieranno la mostra “Eterna Splendo” dell’artista Carla Nico, a cura di Maria Cristina Cadolini e Liliana Ferrari. Le opere saranno esposte dal 15 ottobre al 06 novembre. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Genzano di Roma e dal Sistema Castelli Romani.

“E’ un grande piacere avere la Nico tra quegli artisti del territorio che hanno trovato spazio e accoglienza nel Palazzo rinascimentale, che giace disteso tra il lago di Diana e l’orizzonte marino laziale. Un’artista ispirata dal tempo antico, dalla storia, dalla mitologia, dalla figura evocativa del femminile. Pennellate decise, attraversano la tela per raffigurare la forza dirompente del fantastico” ha dichiarato Giulia Briziarelli, Assessore alla Cultura di Genzano di Roma.

“La Mostra “Eterna Splendo” dell’artista Carla Nico a Palazzo Sforza Cesarini è un nuovo tassello dell’iniziativa culturale che l’Università Appia vuole aggiungere a Genzano e al territorio del Castelli Romani. Un tassello che i visitatori potranno costruire insieme a UNIAPPIA nei numerosi momenti artistici e culturali che fanno da corollario alla mostra durante il mese di svolgimento” ha commentato Marcello Rossi, Presidente dell’associazione. Infatti, ci saranno presentazioni di libri, concerti, letture di poesie e “Pillole d’arte” duranti le quali Carla Nico mostrerà le tecniche di pittura al pubblico. Nell’ultimo fine settimana è prevista una collettiva degli artisti dell’Accademia Castrimeniense di Marino.

La mostra Eterna Splendo raccoglie quelle opere della pittrice che più raccontano la comunione con la natura, il cambiare delle stagioni e l’energia che deriva dal cambiamento. Eterna Splendo vuole essere il racconto del tempo sulla Terra, del passare delle stagioni e dei frutti che maturano. La luce dei colori sulla tele restituisce la sottile energia che deriva dalla trasformazione, dal cambiamento. E alla luce del cambiamento, anche quello climatico, è la Terra, la nostra Gea che eterna splende, nella rigogliosa natura e nelle amniotiche acque che la ricoprono.

E qui sulle sponde del lago la pittura di Carla Nico è in armonica risonanza. La materia è piena, spessa, vibrante. I colori ramati, i toni vermigli ed il colore scuro delle foglie che cadono ricordano il colore del sangue che, come in un ciclo lunare, rigenera e prepara alla vita. Carla esplora la natura e ci porta al limite della identificazione con la nostra Madre Terra. In questi luoghi densi di devozione, dove le acque amniotiche del Lago hanno partorito le divinità ancestrali; dove nei boschi hanno abitato dalle Vergini Vestali l’artista con le sue opere ci accompagna all’ascolto delle diverse voci delle divinità Elusine. Divinità che in questo luogo risuonano e dove il vulcano incarna la loro potenza, testimone di intricati scenari dove la vita nel suo imperterrito e eterno ciclo si rinnova. La mostra vuole ospitare il ritorno di queste antiche voci, l’Archetipo delle prime divinità tutelari della natura per esprimere la speranza e la gioia nell’ascolto tra l’umano e la natura, un rapporto indissolubile e sacro dove intravede un possibile equilibrio armonico tra uomo e natura.

Eterna Splendo ci accompagna ad aprirci a quanto di più grande e eterno abbiamo attorno a noi. Un percorso
esperienziale di connessione con l’essenza della natura. La magia e l’energia sciamanica per un percorso di armonia, gioia e fiducia per Gea, la nostra Terra che eterna splende.

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA COMPLETO

LA MOSTRA E’ STATA PROROGATA FINO AL 20 NOVEMBRE 2022. CLICCA QUI PER LEGGERE LE ULTERIORI ATTIVITA’